EU Food Regulation

Docenti: 
GABBI Simone
Codice dell'insegnamento: 
10200*15277*2014*2012*9999
Crediti: 
3
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Settore scientifico disciplinare: 
DIRITTO AGRARIO (IUS/03)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Inglese o italiano se richiesto dalla maggioranza degli studenti

Obiettivi formativi

Il corso si propone di offrire un quadro completo della legislazione
nazionale ed europea in relazione all’igiene e alla sicurezza dei processi
produttivi, distributivi, di consumo.
Saranno organizzati seminari e una simulazione di casi per permettere
agli studenti di simulare e capire il funzionamento di un processo e/o del
procedimento decisionale e legislativo europeo.

Contenuti dell'insegnamento

l corso di regolamenti europei in materia di alimenti e nutrizione (3 CFU)
si propone di evidenziare per la regolamentazione
del settore alimentare:
Fondamenti dell’ordinamento giuridico europeo
Fondamenti dell’ordinamento giuridico italiano
Principi del diritto alimentare
L’Autorità europea per la sicurezza alimentar
I controlli a livello europeo
Le organizzazioni internazionale del settore alimentare
La legislazione settoriale – Sicurezza alimentare
La legislazione settoriale – Qualità degli alimenti
Tipologie di responsabilità e regolamentazione

Programma esteso

Fondamenti dell’ordinamento giuridico europeo
- Profili istituzionali e principi fondamentali
- La giurisdizione europea
- Il procedimento istituzionale e le parti interessate
- Il mercato unico europeo: principi e giurisprudenza applicabili al settore
alimentare
- La politica agricola comune
Fondamenti dell’ordinamento giuridico italiano
- Profili costituzionali ed istituzionali
- La giurisdizione (tribunali, giudici di pace etc.)
- Ripartizione delle competenze
- Principi fondamentali del procedimento amministrativo
- Principi fondamentali del procedimento penale
- Standards pubblici e privati
- Controlli ufficiali
- L’immrenditore agricolo, l’azienda agraria
Principi del diritto alimentare
- Analisi del rischio
- Principio di precauzione
- Principio di trasparenza e apertura
- Obblighi degli operatori
- Principi in tema di etichettatura
- Brevetti e invenzioni vegetali
L’Autorità europea per la sicurezza alimentare
I controlli a livello europeo
Le organizzazioni internazionali del settore alimentare
- La World Trade Organisation e il Sanitary Phyto Sanitary Agreement
- Il Codex Alimentarius
- La FAO
- L’OMS
- Altre organizzazioni e comitati internazionali e soprananzionali
La legislazione settoriale – Sicurezza alimentare
- Igiene
- Contaminanti e residui
- Pesticidi
- Additivi, coloranti
- Prodotti destinati a venire in contatto con il cibo
- GMO e alimenti novelli
- Mangimi e additivi per mangimi
- Vini
- Salute e benessere animale
- Salute delle piante
La legislazione settoriale – Qualità degli aliment
- DOP, IGP, STG, prodotti specifici
- Indicazioni ingannevoli
- Alimenti biologici
- Libertà e paternalismo

Bibliografia

- Bibliografia d’esame: Appunti delle lezioni e esercitazioni/seminari
integrati da L. Costato, F. Albisinni (eds.), European and Global Food Law,
Padova,
2016, o S. Masini, Corso di diritto alimentare, Milano, 2015 (capitoli II,
IIIXI).
- Bibliografia di riferimento: A. Alemanno, S. Gabbi (eds), European Food
Policy, Ashgate 2014; D. Bevilaqua, La sicurezza alimentare negli
ordinamenti giuridici ultrastatali, Milano, 2012; S. Gabbi, L’Autorità
europea per la sicurezza alimentare,
Milano, 2007; A. Germanò, E. Rook Basile, Diritto Agrario, Torino, 2006

Metodi didattici

Lezioni frontali, simulazioni di casi

Modalità verifica apprendimento

Il giudizio, tramite un prova orale, consistente in alcune domande, tesa
ad accertare l'apprendimento dei contenuti del programma nonché il
metodo e la terminologia giuridica acquisita nonché:
- Conoscenze e capacità di comprensione
- Utilizzazione delle conoscenze
- Capacità di analizzare casi e informazioni complesse e di trarre
conclusioni
- Abilità comunicative
- Capacità di apprendere